Tom Benetollo, il lampadiere illumina ancora il nostro cammino

Tom Benetollo, il lampadiere illumina ancora il nostro cammino Il 2014 è stato l’anno di una ricorrenza storica tra le più importanti: esattamente cent’anni scoppiava la Prima Guerra Mondiale, la “Grande Guerra” che diede l’avvio alle disumanità e alle atrocità del Novecento. L’inutile strage avviò la stagione perenne delle “guerre moderne”, quelle dove oltre il 90% delle vittime sono... Continua »
giugno 20, 2016

Di ragliatori, cicisbei e galoppini nauseanti

Di ragliatori, cicisbei e galoppini nauseanti In questi ultimi tempi, come spesso mi capita quando la malinconia e l’inconciliabilità con quel che è attorno mi assale, la mente spesso è tornata da Alexander Langer. Alla sua straordinaria testimonianza di vita, alla sua mite e umanissima capacità di attraversare questo mondo, ai suoi scritti. Poi, rialzo la... Continua »
giugno 2, 2016

Un 2 giugno di Pace camminando con Dino Frisullo

Un 2 giugno di Pace camminando con Dino Frisullo Portare al centro della politica gli ultimi, gli emarginati, gli impoveriti, i lavoratori, chi lotta contro le ingiustizie, le mafie,  la disumanità e la barbarie delle guerre. Una “Repubblica democratica” non può mai essere rappresentata da una parata militare   L’Italia è una “Repubblica democratica” recita l’articolo 1 della Costituzione... Continua »
maggio 30, 2016

Come nave inquieta in cerca di tempesta che rapisce

Come nave inquieta in cerca di tempesta che rapisce Si vaga nomadi come nave inquieta in cerca di tempesta profonda, che scuote e rapisce Non acquazzoni improvvisi di primavera Illusori, che non durano che un attimo Nati con un’ala soltanto per cercare l’ala mancante e allora che sia un angelo vero e che l’ala voli lassù dove le nuvole... Continua »
maggio 29, 2016

Don Gallo, 3 anni dopo traffichiamo ancora sogni

Don Gallo, 3 anni dopo traffichiamo ancora sogni In Un Giorno Di Pioggia ci hai salutato – Buon viaggio Hermano Gallo UNA VARIAZIONE DELLA CANZONE DEI MODENA CITY RAMBLERS SCRITTA NELLE ORE DELL’ADDIO TERRENO A DON ANDREA GALLO Addio, addio e un bicchiere levato al cielo di Genova e alle nuvole gonfie. Un nodo alla gola ed un... Continua »
maggio 21, 2016

Peppino Impastato, Rita Atria e Roberto Mancini, non rimasero mai alla finestra. La commemorazione che non è accompagnata dallo stesso impegno è mantello di ipocrita complicità

Peppino Impastato, Rita Atria e Roberto Mancini, non rimasero mai alla finestra. La commemorazione che non è accompagnata dallo stesso impegno è mantello di ipocrita complicità “Chi lascia fare e s’accontenta, è già un fascista”. (Cesare Pavese, da La casa in collina)   “E’ successa la stessa cosa con Falcone e Borsellino, le persone che hanno lavorato per questo Paese sono riconosciute dopo la morte”. Questa le amare parole di Monica Dobrowolska, la vedova di Roberto... Continua »
maggio 6, 2016