Rabbia, vergogna, indignazione, dolore

Ventimiglia urla e racconta … quelle manganellate colpiscono ognuno di noi, sono rivolte fisicamente ad alcuni ma feriscono tutti … i fatti di oggi smontano definitivamente ogni narrazione xenofoba e antimigranti e plasticamente dimostrano quel che da anni denunciamo … la repressione contro i migranti è la stessa identica repressione contro le lavoratrici e i lavoratori, contro movimenti sociali e in difesa dei territori … le classi dirigenti costruiscono caos, disordine, portano all’esasperazione e poi mostrano il loro volto più brutale contro chi ne subisce le violente e disumane conseguenze … nei giorni scorsi qualcuno ha urlato che bisognava sospendere il trattato di Schengen … peccato che quel trattato non c’entri nulla col Mediterraneo e le migrazioni dal sud del mondo … vogliono chiudere le frontiere, eccole ora le frontiere chiuse … chi ha approvato il regolamento di Dublino? ricordiamolo! Chi sono i firmatari di leggi, regolamenti, circolari, decreti che oggi dominano l’immigrazione in Italia? la risposta è sempre la stessa ….  in MafiaCapitale non sono i migranti ad essere coinvolti e accusati …. la globalizzazione capitalista sta impoverendo miliardi di persone (ripetiamolo insieme PER-SO-NE PER-SO-NE PER-SO-NE ….) mentre le ricchezze si concentrano sempre più in pochissime avide mani (do you remember la “guerra dei brevetti” sui farmaci di non molti anni fa?), devasta (avete visto in tv le immagini delle statue devastate dall’ISIS? è esattamente la stessa cosa che gli invasori a stelle e strisce hanno fatto in Iraq), stupra, bombarda, massacra, assassina … ma per le classi dirigenti, per i roboanti Potenti della Terra e l’altrettanto roboante “Comunità Internazionale” i colpevoli sono le vittime, sono gli ultimi e i penultimi, di un’ingiustizia e di una guerra globale e permanente che non si può non definire di classe … le urla dei migranti colpiti dai manganelli e dalla repressione non cessino mai nelle orecchie, non lascino dormire la notte, tormentino le coscienze e strazino gli animi e le coscienze … i fatti di oggi a Ventimiglia non si potranno, e mai dovranno dimenticare … questa è il volto del “Nobel per la Pace”, questo è il volto delle classi dirigenti e della “politica” italica …

i kurdi hanno liberato Kobane, la resistenza curda sta vincendo la lotta per la libertà e la dignità, per l’umanità…il loro faro illumini tutti e possano indicare il cammino a tutti i popoli e le classi oppresse e impoverite, incatenate dalle ingiustizie ad ogni latitudine…è uno dei fuochi più ardenti e importanti di quell’area di mondo contro cui alcuni seminano odio, il Libano (4.227.597 abitanti, all’incirca due volte e mezzo l’Abruzzo) accoglie un milione di Persone in fuga dalla Siria, in Europa il totale è all’incirca del 60% e gli abitanti 503 679 730) … c’è chi semina umanità e combatte il terrorismo e chi mostra quotidiana disumanità e alla fine l’ISIS ed affini li appoggia di fatto e in maniera più o meno indiretta …

Senza categoria

Informazioni su Alessio Di Florio

Militante comunista libertario e attivista eco-pacifista, referente abruzzese dell’Associazione Antimafie Rita Atria, dell'Associazione Culturale Peppino Impastato e di PeaceLink, Telematica per la Pace. Collabora tra gli altri con Telejato.it, Popoff Quotidiano e altri siti web. Autore di articoli, dossier e approfondimenti sulle mafie in Abruzzo, a partire da mercato degli stupefacenti, ciclo dei rifiuti e rotta adriatica del clan dei Casalesi, ciclo del cemento, post terremoto a L'Aquila, e sui loro violenti tentativi di dominio territoriale da anni con attentati, intimidazioni, incendi, bombe con cui le mafie mandano messaggi e tentano di marcare la propria presenza in alcune zone, neofascismo, diritti civili, denunce ambientali tra cui tutela coste, speculazione edilizia, rischio industriale e direttive Seveso.

Precedente Due articoli di Dino Frisullo. Siamo in guerra. Ve ne siete accorti? Il Dirottamento. Successivo Fascismo criminale. Fascismo di Stato