Questo mare in tempesta che dilania …

Com’è profondo il mare,

questo mare in tempesta

che ci dilania dentro,

che ci strazia l’animo,

di sogni infranti e sporcati,

di incubi senza fine

colmi di nubi nere e di veleni,

di tormenti infiniti,

di amori che non si esprimono

e non si esprimeranno mai.

Di amori che diventano odio

in un’infinita oppressione

che schiaccia il cuore

di violenza, cattiveria, ambizioni meschine,

di deserti che avanzano sulle vite altrui

devastandole di lutti e gabbie,

di violenze d’ogni tipo,

di crimini orrendi che ci sconquassano l’animo

e non ci abbandonano più

in infinite notti tormentate,

nell’attraversare quotidiano

vite che non ci appartengono,

che ci allontanano,

in cui siamo alieni nell’angoscia

 

 

 

Senza categoria

Informazioni su Alessio Di Florio

Militante comunista libertario e attivista eco-pacifista, referente abruzzese dell’Associazione Antimafie Rita Atria edi PeaceLink, Telematica per la Pace. Collabora tra gli altri con Telejato.it, Popoff Quotidiano e altri siti web. Autore di articoli, dossier e approfondimenti sulle mafie in Abruzzo, a partire da mercato degli stupefacenti, ciclo dei rifiuti e rotta adriatica del clan dei Casalesi, ciclo del cemento, post terremoto a L'Aquila, e sui loro violenti tentativi di dominio territoriale da anni con attentati, intimidazioni, incendi, bombe con cui le mafie mandano messaggi e tentano di marcare la propria presenza in alcune zone, neofascismo, diritti civili, denunce ambientali tra cui tutela coste, speculazione edilizia, rischio industriale e direttive Seveso.

Precedente Guai a noi che abbiamo tra i piedi i sepolcri imbiancati Successivo Saluteremo il Signor Padrone

Lascia un commento


*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>